“Vedo gli asini volar nel Ciel”: la psicoterapia con animali

Da qualche anno utilizzo il logo dell’asino con le ali per aiutare la Battaglia della Psichiatria. È stato “pensato” dall’artista Cristina Bari, che ha creato questo mutante nato da un proverbio e un computer.

Perché l’asino con le ali? Nella metafora comune, chi vede gli asini volare, notoriamente, è pazzo, ma allo stesso tempo chi dovesse vedere l’asino del logo su citato e negasse di averlo visto sarebbe pazzo. Ecco, allora, uno dei tanti paradossi in cui la nostra mente si imprigiona e non riesce più ad andare avanti: ci si perde in uno dei tanti labirinti di significati in cui il nostro tipo complesso di comunicazione ci conduce. Ecco, quindi, perché occorre comprendere la malattia mentale: per aumentare la consapevolezza delle radici più profonde del nostro essere umano.
Read more